Web news

PlaNet, il progetto Google che riconosce i luoghi nelle foto senza informazioni di geolocalizzazione

Si chiama PlaNet l’ambizioso progetto di Google che riconoscerà i luoghi della Terra semplicemente attraverso le foto, anche senza informazioni di geolocalizzazione (GPS) o la presenza di monumenti noti o paesaggi palesemente riconoscibili.
PlaNet è un sistema informatico basato sulle reti neurali ovvero tecnologie di intelligenza artificiale che simulano il cervello umano. È questo il principio che sta alla base di PlaNet: una intelligenza artificiale che può imparare a riconoscere con estrema precisione il contenuto di una foto più di quanto riesce a fare il comunissimo Google immagini. Per istruire questa macchina sono state utilizzate milioni di immagini da cui estrarre gli elementi astratti che la compongono: catene montuose, laghi, monumenti, edifici, sfondi. Una quantità enorme di dati che il sistema riesce a mettere in relazione tra loro in modo istantaneo per risalire alla località della foto.
I risultati finora ottenuti sono già impressionanti: PlaNet ha vinto 28 volte su 50 al gioco online geoguessr.com contro dieci esperti viaggiatori. Queste performance miglioreranno ancora man mano che PlaNet assorbirà nuove informazioni come quelle provenienti da Street View.
Il progetto è sicuramente uno dei casi più interessanti di intelligenza artificiale realizzati ma si dice possa mettere a rischio la nostra privacy: Google, analizzando le nostre fotografie, anche senza alcun’altra informazione, potrebbe sapere sempre dove ci troviamo e dove siamo stati.